Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoagevolazioni
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Agevolazioni
News aste
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   



Comunicati dall’Inps gli importi dei contributi volontari dovuti nel 2024 dai lavoratori dipendenti non agricoli, autonomi e iscritti alla Gestione separata. Con la circolare n. 36/2024, l’Inps rende note le aliquote dopo la comunicazione Istat sulla variazione della percentuale nell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (+5,4%, gennaio 2022 – dicembre 2022 e gennaio 2023 – dicembre 2023). In base a tale variazione, per l’anno 2024, la retribuzione minima settimanale prevista per i lavoratori dipendenti non agricoli è pari a 239,44 euro; il massimale (art. 2, comma 18, L. n. 335/95) da applicare ai prosecutori volontari titolari di contribuzione non anteriore al 1° gennaio 1996 o che, avendone il requisito, esercitino l’opzione per il sistema contributivo, è pari a 119.650,00 euro. L’aliquota contributiva a carico di questi lavoratori è pari al 33%; confermata l’aliquota del contributo IVS pari al 27,87%. Per quanto riguarda artigiani e commercianti, l’importo dei contributi volontari per l’anno in corso va calcolato con le seguenti aliquote: 24% (artigiani titolari di qualunque età e collaboratori di età superiore ai 21 anni), 23,70% (artigiani collaboratori di età non superiore ai 21 anni); 24,48% (commercianti titolari di qualunque età e collaboratori di età superiore ai 21 anni); 24,18% (commercianti collaboratori di età non superiore ai 21 anni). Sulla base di tali aggiornamenti, l’Inps ha predisposto le tabelle di contribuzione da applicare a partire dal 1° gennaio 2024. Spazio poi ai versamenti volontari nella Gestione separata. L’importo del contributo volontario dovuto alla Gestione separata – specifica l’Istituto – va determinato in base alle disposizioni di cui all’articolo 7 del D.Lgs. n. 184/97, applicando, dunque, all’importo medio dei compensi percepiti nell’anno di contribuzione precedente alla domanda, l’aliquota IVS di finanziamento della Gestione che per il 2024 è pari al 25% per i professionisti e al 33% per i collaboratori e per le figure assimilate. L’importo minimo dovuto dai prosecutori volontari della Gestione separata per l’anno in corso non potrà essere inferiore a 4.603,80 euro su base annua e a 383,65 euro su base mensile per i professionisti e a 6.077, 04 euro su base annua e a 506,42 euro su base mensile per quanto riguarda tutti gli altri iscritti.  Allegato alla circolare, uno specchietto sulle classi di contribuzione e retribuzione media settimanale imponibile, valida ai fini della contribuzione volontaria.


 


Notizie correlateArtigiani e commercianti: così la contribuzione nel 2024 – Gestione separata: aliquote contributive e massimali 2024 – Gestione separata: aliquote contributive e massimali 2024

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

 

Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui