Prestiti personali immediati

Mutui e prestiti aziendali

Utilizza la funzionalità di ricerca interna #finsubito.

Agevolazioni - Finanziamenti - Ricerca immobili

Puoi trovare una risposta alle tue domande.

 

More results...

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Filter by Categories
#finsubito
#finsubito news video
#finsubitoagevolazioni
#finsubitoaste
01_post_Lazio
Agevolazioni
News aste
Post dalla rete
Zes agevolazioni
   


Scopri cos’è la segnalazione Crif e quali sono le procedure per cancellarsi e ottenere delle correzioni.

La segnalazione Crif può creare diversi problemi: vediamo se è possibile cancellarla e in quale modo e se sono previste correzioni. Scopri le ultime notizie su mutui e prestiti. Leggi su Telegram tutte le news sulla finanza personale. Ricevi ogni giorno sul cellulare gli ultimi aggiornamenti su bonus, lavoro e finanza personale: entra nel gruppo WhatsApp, nel gruppo Telegram e nel gruppo Facebook. Scrivi su Instagram tutte le tue domande. Guarda le video guide gratuite sui bonus sul canale Youtube. Per continuare a leggere l’articolo da telefonino tocca su «Continua a leggere» dopo l’immagine di seguito.

Segnalazione Crif: cos’è?

Il Crif è un sistema di informazione creditizia con il quale le banche segnalano problematiche connesse ai propri clienti.

In pratica, se si richiede un prestito o un mutuo e non si pagano delle rate, scatterà la segnalazione come cattivo pagatore.

Questa segnalazione ha una durata variabile e non avviene nell’immediato: gli istituti bancari lo fanno scattare in maniera automatica dalla seconda rata non pagata.

Al primo mancato pagamento quasi tutte le banche proveranno a capire il motivo dell’inadempienza, se l’evento è isolato e momentaneo e, soprattutto, se il pagamento verrà effettuato entro poco.

Nel frattempo scopri la pagina dedicata ai prestiti e ai mutui più convenienti.

Se tutto ciò non avviene e, anzi, si prolungano i mancati pagamenti, scatterà la segnalazione Crif.

Finire in questo sistema di dati provocherà dei problemi: in caso di richiesta di finanziamenti, gli istituti di credito andranno ad interrogare la banca dati per ottenere informazioni su chi sta effettuando la richiesta.

Quando il proprio nome verrà rilevato come “cattivo pagatore”, la richiesta di finanziamento si blocca in modo automatico. Nonostante ciò, esistono altre possibilità per ricevere un prestito se si è protestati o se non si ha una busta paga.

Aggiungiti al gruppo Telegram sulla finanza personale, la gestione del credito e dei debiti. Entra nella community di TheWam e ricevi tutte le news su WhatsApp, Telegram e Facebook. Scopri le ultime offerte di lavoro sempre aggiornate nella tua zona.

Segnalazione Crif: cancellazione e correzioni

La prima cosa da sapere è che la cancellazione di una segnalazione Crif avviene solo in maniera automatica.

Non è quindi possibile fare richiesta di cancellazione tranne se si è stati segnalati per un errore.

In generale la cancellazione dal Crif avviene:

  • In 90 giorni in caso di prestito rifiutato o di rinuncia dopo la domanda.
  • In 180 giorni da quando si fa richiesta di un finanziamento.
  • In 12 mesi dalla regolarizzazione della propria posizione se le rate non pagate e segnalate sono al massimo 2.
  • In 24 mesi dalla regolarizzazione della propria posizione se le rate non pagate e segnalate sono 3 o più.
  • In 36 mesi dalla data di scadenza del contratto o dall’ultimo aggiornamento del creditore in caso di finanziamenti non rimborsati.
  • In 60 mesi dall’estinzione definitiva di un finanziamento con rimborso regolare.

Il modo migliore per far cancellare la segnalazione Crif quando ci sono varie rate insolute resta il saldo e stralcio. Questa operazione presenta vantaggi sia per il creditore sia per il debitore.

I vantaggi per il creditore sono il ricevere la somma di denaro in un’unica soluzione e in tempi molto più veloci rispetto ad un eventuale recupero di tutta la somma per vie legali. I vantaggi per il debitore sono il dover pagare una cifra minore e, come detto, velocizzare la cancellazione del proprio nome dalla Crif.

Perché ciò avvenga, dovrai presentare la richiesta al creditore. Una volta trovato l’accordo, potrai versare la somma pattuita ed il debito sarà estinto. In caso di difficoltà, puoi chiedere aiuto ad un avvocato. Naturalmente, però, quest’ultimo ti chiederà un compenso.

Ma una volta effettuato il pagamento il nome viene immediatamente cancellato dalla Crif? La risposta è no, purtroppo. Dopo il pagamento si possono verificare due ipotesi:

  • se le rate da pagare erano una o due, il tuo nome verrà cancellato dopo 24 mesi;
  • se le rate erano tre o più, il tuo nome verrà cancellato dopo 36 mesi.

C’è un modo, però, per ottenere un nuovo finanziamento dopo il pagamento con saldo e stralcio. Dopo aver effettuato il versamento, puoi chiedere alla banca di rilasciarti un documento che attesti l’avvenuta cancellazione del debito.

Ciò ti permetterà di presentare una nuova domanda presso un altro istituto e avere delle possibilità di vederti concedere un nuovo prestito, anche se il tuo nome compare ancora nel Crif.

Anche in questo caso, comunque, la cancellazione è automatica.

Segnalazione Crif: correzione di errori

Infine parliamo della correzione di eventuali errori.

Nel caso in cui ci fosse una segnalazione errata, bisognerà al più presto recarsi o contattare la banche che ha effettuato la segnalazione. Fatto ciò occorrerà fornire tutta la documentazione che attesti l’errore.

Una volta provato che effettivamente lo sbaglio è stato commesso le opzioni saranno due:

  • la cancellazione immediata se si è stati segnalati per sbaglio;
  • la correzione delle somme dovute, in caso l’ammontare del debito segnalato sia superiore alla quota reale.

C’è anche la possibilità di contattare direttamente la banca dati Crif e compilare un apposito modulo per la segnalazione di sbagli, l’aggiornamento della propria posizione o la cancellazione in caso di errore.

Se vuoi approfondire ulteriormente, leggi questo articolo.

Segnalazione crif: come ottenere correzione o cancellazione
Segnalazione Crif: come ottenere correzione o cancellazione.

Ecco gli articoli preferiti dagli utenti su mutui, prestiti e risparmio personale:

 

***** l’articolo pubblicato è ritenuto affidabile e di qualità*****

Visita il sito e gli articoli pubblicati cliccando sul seguente link

Source link

Informativa sui diritti di autore

La legge sul diritto d’autore art. 70 consente l’utilizzazione libera del materiale laddove ricorrano determinate condizioni:  la citazione o riproduzione di brani o parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi qualora siano effettuati per uso di critica, discussione, insegnamento o ricerca scientifica entro i limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera citata o riprodotta.

Vuoi richiedere la rimozione dell’articolo?

Clicca qui

 

 

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete #dessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Il presente sito contiene link ad altri siti Internet, che non sono sotto il controllo di #adessonews; la pubblicazione dei suddetti link sul presente sito non comporta l’approvazione o l’avallo da parte di #adessonews dei relativi siti e dei loro contenuti; né implica alcuna forma di garanzia da parte di quest’ultima.

L’utente, quindi, riconosce che #adessonews non è responsabile, a titolo meramente esemplificativo, della veridicità, correttezza, completezza, del rispetto dei diritti di proprietà intellettuale e/o industriale, della legalità e/o di alcun altro aspetto dei suddetti siti Internet, né risponde della loro eventuale contrarietà all’ordine pubblico, al buon costume e/o comunque alla morale. #adessonews, pertanto, non si assume alcuna responsabilità per i link ad altri siti Internet e/o per i contenuti presenti sul sito e/o nei suddetti siti.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui